venerdì 29 gennaio 2016

Angelina Jolie, pelle e ossa in Saint Laurent

Dov’è finita la diva da red carpet che ha fatto palpitare i cuori maschili e ingelosire le signore? E’ un’Angelina Jolie sempre più scheletrica quella che ha sfilato sul red carpet della prima californiana di Kung Fu Panda 3.
Nella pellicola la star presta ancora una volta la voce alla graffiante Tigre e questa volta anche quattro dei suoi sei figli, Pax, Zahara, Shiloh e Knox, hanno una piccola parte come doppiatori nel film.


Ma sul tappeto rosso tutta l’adrenalina del suo personaggio lascia il posto a una star dalle gambe a stecchino e dalle braccia magrissime.
Il corto tubino nero dalla linea dritta di Saint Laurent con maniche ad aletta e scollo a barchetta maschera un po’ l’esile figura di Angelina Jolie ma il minidress cortissimo non può che enfatizzare le sottilissime gambe. In questo caso non è il total black a sfinare, sono proprio le forme di chi lo indossa ad essere minimal.
Avendone già sofferto in passato, i media internazionali già gridano a nuovi disturbi alimentari per l’attrice.
A completare l’outfit gli orecchini Open Diamond di EF Collection e un bracciale di Nigaam.
Non potrebbe essere più calzante il nome delle pump Saint Laurent che, ironia della sorte, si chiamano proprio Skinny (magro).

Post più popolari