martedì 22 luglio 2014

"Sapore di mare", Karina Huff era la biondina più amata del cinema Anni 80




Karina Huff è stata "la bionda inglesina un po' svampita" più amata del cinema italiano Anni 80. Lanciata da "Sapore di mare", oggi si è trasferita a Londra e insegna letteratura alle elementari. Una vita segnata da soldi e soddisfazioni fino a quando la vita le ha riservato prove difficili: la separazione dal marito, badare al figlio, due tumori. Ma oggi è serena: "Il successo italiano è stato il più bello della mia vita", dice a DiPiù Tv.
Ormai gli anni in cui vivevo in Italia ed ero una stella del cinema sono ricordi lontani. Però, ripenso spesso a quel periodo, che è stato senza dubbio il più bello della mia vita. E pensare che sono diventata attrice per caso: sono arrivata in Italia a diciotto anni per lavorare come ballerina in uno spettacolo teatrale, 'In bocca al lupo', con protagonista Renato Rascel. L'anno dopo ho debuttato in tv nello stesso ruolo in 'Superstar', un programma di Gianni Boncompagni. E' stato lui a scoprirmi".
Poi il successo al cinema con "Sapore di mare", "Vacanze di Natale", "Sapore di mare 2 - Un anno dopo" e ancora "Domani mi sposo" e "Giochi d'estate". "Ero sempre in giro, contesa tra feste e gli eventi più esclusivi, e le aziende facevano a gara per regalarmi vestiti e gioielli". Erano anche gli anni dei flirt con i colleghi e su tutti Massimo Ciavarro e Claudio Amendola.
Poi le luci dei riflettori hanno iniziato a spegnersi: "Verso la fine degli Anni Ottanta ho cominciato ad avere sempre più difficoltà a trovare ingaggi". Così si è sposata con un geometra da cui ha avuto il figlio Alessandro che oggi studia economia all'Università.

Post più popolari