domenica 29 giugno 2014

Come mi vesto al mare? L'abbigliamento... oltre la spiaggia




Se per la maggior parte dei turisti mare fa rima con spiaggia, caldo torrido e sole all’infinito, occorre sottolineare che in villeggiatura si può scegliere anche attività diverse, come una camminata in pineta, una lettura rilassata a bordo piscina oppure un giro in bicicletta per le vie della cittadina. Vi diamo qualche consiglio per il look adatto all’occasione.
Etro è decisamente il brand che meglio rappresenta il mood marittimo, capi comodi, leggeri e sempre impeccabili, per l’estate 2014 propone sciarpe con stampe, pantaloni morbidi alla caviglia e camicie elegantissime da sfruttare tranquillamente anche la sera. Più colorata e vivace invece la passerella di Mara Hoffman, con shorts e gonne pantalone stampati in colori fluo e abiti con spalline sottilissime, molto anni Novanta. 







Pieno stile hippie per Anna Sui che propone ampie sciarpe da sfruttare come turbante, kaftani morbidi e completi shorts-top da abbinare a sandali platform. Per le fan del kaftano ci pensa Tory Burch, con un modello corto e scollato nei toni marittimi del blu e del bianco, il consiglio è quello di sfruttarlo anche di pomeriggio o la sera con un paio di jeans. Trasparente e con pattern anni Sessanta, il camicione di Laura Manara, sia per andare in spiaggia che per un giro tra mercatini; più pratica la tutina di Diane Von Furstenberg, per chi volesse cimentarsi tra rollerblade e bicicletta. Interessanti anche per un outfit più complesso i pantaloni relax di Missoni Mare. Ai piedi un paio di sandali flat bianchi facilmente abbinabili, come quelli di Ancient Greek e come borsa non per forza una in paglia, ideale quella di Balenciaga, enorme, resistente e in tonalità pastello.

Post più popolari